LA PISTA D'ALLENAMENTO DI SERGIO BONALDI

Campionati_Europei_Torino_2008_Bonaldi_in_azione_a_Cesana

 Sergio Bonaldi in azione a Cesana Torinese settembre 2008

 SERGIO_BONALDI_Campione_Europeo_Torino_2008

a sinistra Sergio Bonaldi Campione Europeo Sestriéré settembre 2008

CICLOVIA DELLA VALLE  BREMBANA 

 

2_Verso_Lenna

 Val Brembana località Lenna

 

La pista ciclabile della Val Brembana, non è una pista qualunque, è il percorso dove si allena il campione europeo di skiroll, il bergamasco Sergio Bonaldi.

Sergio è un atleta del Gruppo Sportivo Esercito di Courmayeur, e quando non è in Val d'Aosta , si allena sulla pista ciclabile "di casa".

Parte dal paese di Zogno, arriva a San Pellegrino, dove si incontra un breve tratto sterrato di 200 metri poi il percorso asfaltato, prosegue per Piazza Brembana.

E' necessario fare alcune precisazioni per gli skirollisti poiché la pista è ideata per i ciclisti e quindi ci sono alcuni tratti in discesa che vanno segnalati.

Per chi vuole percorrerla con gli skiroll è sicuramente consigliata la partenza dal piccolo paese di Cà de Rizzi (subito dopo San Pellegrino), si evita così una brutta discesa che termina ad un incrocio con la strada statale.

Prestare attenzione anche quando si arriva al paese di  San Giovanni Bianco, la pista si interrompe e ci si immette subito sulla strada  statale con galleria e semaforo.

Dopo la galleria di San Giovanni Bianco, riprende subito il bel percorso ciclabile (con asfalto discreto), e arriva fino a Camerata Cornello, dove si incontra  l'innesto con la strada provinciale nr. 39.

Si prosegue sempre verso nord  e in  località  La Loggia la pista attraversa  una bella e ombreggiata zona di frutteti.

Anche se qualche volta la pista s'interrompe per immettersi su brevi tratti della strada statale, è impossibile perdersi perché vi sono numerosi cartelli indicatori molto precisi e ben fatti.

Il tratto finale della ciclabile è forse quello più interessante per gli skirollisti. Vi sono molte gallerie tutte ben  illuminate dal basso e un asfalto nuovissimo... per la gioia delle rotelle!

La galleria di Piazza Brembana segnala l'arrivo e la fine della bella pista ciclabile della Val Brembana.

A pochi metri dall'arrivo si trova il Bar dell'ex stazione ferroviaria, dove il proprietario, Luciano Rubini, regala una bella medaglia a tutti i ciclisti e skirollisti compresi!

1_verso_Camerata_Cornello       

Pista Ciclabile località Camerata Cornello                            

          12_Ultima_galleria_di_Piazza_Brembana

Arrivo e fine della pista ciclabile ultima galleria nel paese di Piazza Brembana

 

   

 

                ITINERARIO PISTA CICLABILE IN  VAL BREMBANA             6_tabella_ciclovia_V.Brembana

 

undefined

Cenni storici

La ciclovia della Valle Brembana parte dal paese di  Zogno e arriva a quello di Piazza Brembana per un totale di 21 Km. (andata e ritorno km. 42) di cui la maggior parte ricavata entro il percorso della vecchia ferrovia.

Luciano Rubini, proprietario del Bar Tabacchi dell'ex stazione ferroviaria di Piazza Brembana, racconta di come suo nonno insieme ad altri operai, siano stati i protagonisti della realizzazione della ferrovia già elettrica e non a carbone. Nel 1924 l'inaugurazione  a Piazza Brembana fu un evento storico perché le più alte autorità regionali e provinciali, arrivarono ..."addirittura da Milano"!   

 

10_Bar__Luciano_Rubini_a_Piazza_BrembanaBar Rubini ex stazione di Piazza Brembana

 

Il trenino elettrico partiva da Piazza Brembana attraversando parecchie gallerie (tutte scavate rigorosamente a mano con l'aiuto di qualche carica esplosiva per aprire i varchi necessari) passava per Bergamo, per terminare la corsa al binario numero 13 della  Stazione Centrale di Milano.

Luciano Rubini, che allora aveva solo otto anni, ricorda ancora molto bene i viaggi che faceva con suo nonno (Natale Donati classe 1890)  da Piazza Brembana fino Milano, per vedere gli altri treni che dalla Stazione Centrale partivano verso altre grandi città come Roma, Parigi, Zurigo ecc.

Era una piccola linea ferroviaria con una grande importanza per la comunicazione e il trasporto merci tra le Valli Bergamasche e la Pianura Padana. Quando negli anni  '60 venne dimessa, iniziò il declino commerciale e socioculturale di quei paesi che venivano attraversati dalla ferrovia.

L'Assessorato Provinciale del Turismo e Sport di Bergamo ha promosso e realizzato la ristrutturazione dell'antico percorso ferroviario, asfaltando e  illuminando le molte gallerie che si incontrano lungo il percorso. Il risultato è sorprendente, 42 km (andata e ritorno) di pista ciclabile tra natura, cultura e tradizioni della terra bergamasca.

Luciano Rubini per ricordare il nonno, ha avuto una bella  idea e di enorme successo : premiare all'arrivo di Piazza Brembana, tutti gli sportivi (ciclisti, skirollisti ed escursionisti), con una bella medaglia d'oro!

 

Articolo di Giuliana Scaglioni

Milano, 9 settembre 2009

 
 
  Site Map